Home Le risposte ai quesiti

Le risposte ai quesiti

Rimborsi per trasferte e indennità a genitori non soci o tesserati

Una a.s.d. di calcio con settore giovanile, per il servizio trasporto nell'organizzazione delle trasferte delle squadre giovanili, viene aiutata da alcuni genitori dei ragazzi con utilizzo delle proprie autovetture. Si chiede se l'a.s.d. possa erogare un rimborso forfettario spese, in base  art. 67, co. 1 lett. m) T.U.I.R., ai genitori che non siano né tesserati né soci: a nostro avviso proprio per la natura dei redditi diversi e occasionali, riteniamo che sia erogabile anche a soggetti non tesserati, sulla base di un corretto contratto scritto e firmato tra le parti; ma si vorrebbe avere conferma.

Il “nuovo” credito di imposta per le locazioni spetta anche alle a.s.d.?

Dall'ultimo decreto legge in materia di aiuti alle associazioni che hanno dovuto sospendere le proprie attività non è chiaro se possono beneficiare del credito d'imposta sulle locazioni così come era stato previsto per i mesi di marzo, aprile, maggio; e sul sito Sport e Governo non si trova traccia di nessuna piattaforma su cui poter richiedere un bonus a fondo perduto per gli affitti come invece era stato previsto a Giugno. Si possono avere chiarimenti in merito?

31 ottobre termine ultimo per l’approvazione dei bilanci delle a.s.d.: assemblea non fatta

Non tutte le associazioni sportive, per motivi sia di spazio sia personali, non sono riuscite a fare l'assemblea di approvazione del rendiconto 2019 entro il 31/10/2020. E d’altra parte, mentre lo stato di emergenza è stato prorogato a gennaio 2021 - con i conseguenti divieti di assembramento e mantenimento delle distanze di sicurezza – non pare sia stato detto nulla sullo slittamento del termine di cui sopra per le assemblee. Si chiede se sia comportamento corretto quello del Consiglio Direttivo che, riunitosi, spieghi i motivi per cui non è stato possibile fare l'assemblea dei soci allegando copia del rendiconto al verbale e scrivendo che l'assemblea verrà svolta alla prima data utile o se possano essere offerte in questa sede altre indicazioni.

Accesso al bonus euro 800: collaboratore sportivo? Istruttore con partita IVA? Facciamo chiarezza

Un istruttore, a cui è stato rinnovato a settembre il contratto, nel mese di ottobre ha richiesto la partita IVA in previsione di una ulteriore collaborazione con altra associazione. Poiché, al momento l'attività è sospesa e in teoria la partita IVA è inattiva, si chiede se può usufruire del bonus di euro 800 per il mese di novembre.

Credito di imposta locazioni marzo-giugno: anche per s.d.d. senza senza attività commerciale?

Il DL Rilancio stabilisce che il credito d'imposta per immobili non abitativi spetta anche agli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, in relazione al canone di locazione, di leasing o di concessione di immobili ad uso non abitativo destinati allo svolgimento dell'attivita' istituzionale. Questa specifica norma non espone le ASD che svolgono solo attività di natura istituzionale (incasso quote associative e vendita servizi vs soci/tesserati) alla verifica del requisito della perdita di fatturato. Si chiede un parere sul diritto al predetto credito d'imposta da parte di una SSD che non svolge attività commerciale ma solo vendita servizi vs soci/tesserati (solo attività istituzionale esentasse), in considerazione del fatto che tale soggetto non può annoverarsi fra gli enti NON commerciali. Grazie

Credito d’imposta su canoni di locazione marzo-giugno: anche per a.s.d. con solo Codice Fiscale?

Una asd con solo codice fiscale gestisce una palestra; ha un contratto di locazione regolarmente registrato e ha pagato l'affitto per marzo e giugno. Secondo l'articolo 28 del d.l. 34 del 19/05/2020 avrebbe diritto a un credito di imposta del 60%. Si chiede se esistano limiti nell'utilizzo di tale credito oppure se sia utilizzabile per qualsiasi pagamento tramite f24 intestato all'associazione (nello specifico si tratterebbe di TARI, ritenute d'acconto su lavoro occasionale e lavoro autonomo).

Zona rossa e zona arancione e la possibilità di fare sport

Secondo l'ultimo d.p.c.m. nelle "zone arancioni" si può uscire dal proprio Comune di residenza "per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune"; si chiede se un atleta possa spostarsi per allenarsi, qualora nel comune di residenza non siano presenti impianti per praticare la propria disciplina sportiva.

Reddito di Emergenza e Bonus Novembre

Si chiede se si abbia diritto all'erogazione automatica dell'indennità per il mese di novembre qualora si sia usufruito del reddito di emergenza per i passati mesi ma non a novembre

Il bonus di 800€ per collaboratori sportivi con compenso orario

Un istruttore di ginnastica aerobica con contratto di collaborazione sportiva a compenso orario in questo mese di novembre farà lezioni on-line retribuite. Si chiede se la riduzione del decreto Ristori debba essere sul compenso orario o sul totale percepito a confronto con altri mesi lavorativi. Si chiede inoltre se si debba fare un'appendice dove si accetta di percepire meno ad ora, oppure sarà sufficiente ricevere a fine mese un bonifico ridotto?

Sospensione dell’attività causa COVID-19: Indennità novembre al collaboratore con tariffa oraria

Si chiede se a un collaboratore con contratto orario (con compenso annuale quindi non dichiarabile se non dopo aver firmato a fine anno il foglio presenze) potrà comunque essere corrisposta un indennità, non potendo ora dichiarare un mancato reddito.

Resta connesso

2,408FansMi piace
205FollowerSegui

Ultimi articoli

Rimborsi per trasferte e indennità a genitori non soci o tesserati

0
Una a.s.d. di calcio con settore giovanile, per il servizio trasporto nell'organizzazione delle trasferte delle squadre giovanili, viene aiutata da alcuni genitori dei ragazzi con utilizzo delle proprie autovetture. Si chiede se l'a.s.d. possa erogare un rimborso forfettario spese, in base  art. 67, co. 1 lett. m) T.U.I.R., ai genitori che non siano né tesserati né soci: a nostro avviso proprio per la natura dei redditi diversi e occasionali, riteniamo che sia erogabile anche a soggetti non tesserati, sulla base di un corretto contratto scritto e firmato tra le parti; ma si vorrebbe avere conferma.
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la. nostra privacy policy.