Home Le risposte ai quesiti

Le risposte ai quesiti

Somministrazione di alimenti e bevande presso una s.s.d. a r.l.

Si pongono i seguenti quesiti: 1. - la somministrazione di alimenti e bevande nei confronti dei soli tesserati di una s.s.d. a r.l. all'interno dei locali dove svolge la propria attività, è da considerarsi commerciale? In caso non lo sia, sarebbe comunque soggetta a IVA, essendo la società in regime di 398? Nell'ipotesi che tale attività non sia da considerarsi commerciale, come si devono registrare gli incassi di tale attività? 2. - è possibile erogare tali servizi occasionalmente nei confronti di non tesserati (es. accompagnatori di tesserati, partecipanti a tornei, ecc.)? 3. - come si devono inquadrare, da un punto di vista contrattuale, le persone che lavorano presso il bar del circolo? È possibile utilizzare il compenso sportivo? Nel ringraziarvi per la vostra attenzione, vi rivolgiamo i nostri saluti.

Esenzione dal ticket sanitario e compensi sportivi

Si chiede di sapere se i compensi sportivi rientrano o meno nella nozione di "reddito complessivo" per l'esenzione dal pagamento del ticket sanitario.

Invio telematico dei corrispettivi per s.s.d. in regime ordinario

Si chiede se una s.s.d. a r.l. che non ha fatto l'opzione per la 398 né alcuna altra opzione per regimi agevolati, che quindi  opera in regime fiscale ordinario, sia obbligata all'invio telematico dei corrispettivi; e se lo sia anche per i corrispettivi decommercializzati ex art. 4 d.p.r. 633/72.

Bandi di gara e partecipazione di APS

Si chiede se una associazione regolarmente registrata in base ai canoni del T.U.I.R. (art.149), affiliata ad ente APS, può partecipare a bandi di gara come appartenente APS.

Prolungare una concessione d’uso con scadenza settembre 2025

Una a.s.d. ha investito circa 130.000€ per la messa a norma e per la riqualificazione degli impianti (come previsto in sede di gara pubblica) a fronte della concessione decennale degli impianti; ora, a seguito della sospensione delle attività imposte dai vari d.p.c.m. si vorrebbe richiedere al Comune il prolungamento del contratto di concessione per riequilibrare l'ammortamento degli investimenti effettuati (anche attraverso sottoscrizione di finanziamenti bancari). Purtroppo sembra che l'articolo 216 del d.l. 19 maggio 2020 n. 34 preveda questa possibilità limitatamente per le concessioni in scadenza entro il 31 luglio 2023, mentre la concessione della a.s.d. scadrà a settembre 2025. In considerazione del fatto che lo stop alle attività sportive di base ha creato gravi danni, creando comunque uno squilibrio tra Concedente e Concessionario a cui si fa menzione nel D.L. Rilancio, si chiede se vi siano altri appigli normativi a cui riferirsi per prolungare il periodo di concessione.

Rapporto giuridico e trattamento fiscale delle iscrizioni alle manifestazioni sportive effettuate da terzi

Si chiede quale sia la disciplina che regola il rapporto tra una a.s.d. e una s.r.l che si occupa di gestione delle iscrizioni alle manifestazioni per conto della a.s.d. stessa. Si tratta di un mandato all'incasso? Inoltre si chiede come devono essere trattate dal punto di vista fiscale della a.s.d. gli incassi delle iscrizioni (al netto delle commissioni) ricevuti dalla srl attraverso bonifico. Colui che si iscrive alla gara attraverso il portale online della srl dovrà avere solo la ricevuta della srl o anche della a.s.d.?

Verbali e Bilancio: possibile consultazione per gli associati

Un'associazione pone due quesiti:  1) Nell'associazione ci sono due libri verbali. Il primo è quello delle assemblee degli associati per i bilanci. Questo libro dei verbali è “pubblico” e gli associati in regola con il pagamento della quota associativa possono accedervi facendo richiesta. Il secondo è quello relativo ai verbali del Consiglio Direttivo. Si chiede se a questo libro possono accedervi solamente i componenti del CD oppure tutti gli associati in regola con la quota associativa ed eventualmente con quale modalità. 2) Prima dell’Assemblea per l’approvazione del Rendiconto Economico, lo stesso viene approvato dal CD. In questa fase di approvazione, il rendiconto economico deve essere inviato anche agli associati ? oppure basta inviarlo dopo l’assemblea di approvazione?

Esenzione dall’imposta di bollo per le A.P.S.

Un'APS iscritta ai registri regionali ai sensi del codice del terzo settore, art. 82, può non applicare la marca da bollo sulle ricevute per erogazioni liberali?

Vendita di biciclette usate da parte di una a.s.d. in “regime 398”

Una a.s.d. con partita IVA che ha optato per la legge 398/91 concede in uso gratuito ai propri atleti, tutti ciclisti tesserati FCI, le biciclette utilizzate nelle varie stagioni per l'attività istituzionale dell'associazione (gestione Team e Organizzazione Eventi). Capita che a fine stagione capita che vengano vendute a un negozio con regolare fattura. Si chiede se sia corretto che al momento dell'emissione della Fattura si indichi "Fuori campo Iva ai sensi della Legge 398/91" in quanto trattasi di beni utilizzati nella sfera istituzionale dell'Associazione". Discorso analogo se le biciclette vengono vendute ai tesserati/soci?

Compenso forfettario agli sportivi e Certificazione Unica

I compensi forfettari liquidati grazie al decreto "Cura Italia" rientrano nelle certificazioni uniche del percipiente istruttore: anche se può sembrare evento raro, potrebbe accadere che se si sommano a quanto percepito prima o successivamente ai vari d.p.c.m. l'importo potrebbero oltrepassare i 10.000 euro; con quali effetti?

Resta connesso

2,740FansMi piace
206FollowerSegui

Ultimi articoli

Somministrazione di alimenti e bevande presso una s.s.d. a r.l.

0
Si pongono i seguenti quesiti: 1. - la somministrazione di alimenti e bevande nei confronti dei soli tesserati di una s.s.d. a r.l. all'interno dei locali dove svolge la propria attività, è da considerarsi commerciale? In caso non lo sia, sarebbe comunque soggetta a IVA, essendo la società in regime di 398? Nell'ipotesi che tale attività non sia da considerarsi commerciale, come si devono registrare gli incassi di tale attività? 2. - è possibile erogare tali servizi occasionalmente nei confronti di non tesserati (es. accompagnatori di tesserati, partecipanti a tornei, ecc.)? 3. - come si devono inquadrare, da un punto di vista contrattuale, le persone che lavorano presso il bar del circolo? È possibile utilizzare il compenso sportivo? Nel ringraziarvi per la vostra attenzione, vi rivolgiamo i nostri saluti.
Fiscosport.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la. nostra privacy policy.