Approfondimenti

Cooperative, s.s.d. e distribuzione di utili

0
La riforma dello sport del d.lgs. 28 febbraio 2021, n. 36 (di seguito “decreto di riforma”) ha apportato tre rilevanti novità riguardo ai soggetti (Enti Sportivi Dilettantistici) che possono gestire attività sportive, al contenuto degli statuti degli Enti Sportivi Dilettantistici e alla possibilità di distribuire utili di esercizio

La figura del volontario e il regime dei premi

0
Il correttivo elimina la figura dell’amatore, prevista nel testo originario del decreto 36. Le collaborazioni intrattenute dai collaboratori sportivi con i propri sodalizi potranno assumere la duplice valenza di volontariato puro o di lavoro sportivo. I premi trovano un nuovo regime, mutuato dalla disciplina generale

Il tesseramento e il vincolo sportivo

0
Il decreto correttivo recepisce la descrizione di tesseramento contenuta nel d. lgs. 36/2021, apportando alcune modifiche di rilievo e nel contempo ne disciplina in modo autonomo un suo effetto: il vincolo sportivo o di appartenenza.

Riforma dello sport e sicurezza

Come incide la Riforma in materia di sicurezza sul posto di lavoro? È un tema che riteniamo debba essere di appannaggio di un consulente in grado di trattare la materia con la giusta attenzione: per questo motivo abbiamo girato la domanda all’arch. Alessandra Pironi, da anni esperta di sicurezza in impianti sportivi, palestre e scuole di ballo

La riforma dello sport è definitiva

0
Il 28/09 u.s. il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo del decreto correttivo della c.d. “Riforma dello sport” (avente a oggetto: “Disposizioni integrative e correttive del d.lgs. 28/02/2021 n. 36: riordino e riforma delle disposizioni in materia di enti sportivi professionistici e dilettantistici”). A questo punto la riforma dello sport può considerarsi definitiva e, salvo rinvii dell’ultimo minuto (da operarsi in sede di legge di bilancio o di qualche decreto “milleproroghe”, e che non possono esclusi, considerato che diverse Federazioni Sportive avevano richiesto una proroga al 01/07/2023), sarà operativa dal 01/01/2023.

Aiuti finanziari allo sport e ai collaboratori sportivi dai decreti “Aiuti-bis” e “Aiuti-ter”

0
È stata pubblicata in data 21 settembre 2022 la legge di conversione del c.d. decreto “Aiuti Bis” che contiene alcune disposizioni di interesse per il mondo sportivo in termini di sostegno finanziario. E da pochi giorni è in Gazzetta Ufficiale anche il decreto legge 23.09.2022, n. 144 , il c.d. "Aiuti ter"

Gli effetti del “decreto trasparenza” sulle collaborazioni sportive

0
Si ampliano i diritti dei lavoratori ad essere informati sugli elementi essenziali del rapporto di lavoro, sulle condizioni lavorative e sulla relativa tutela

Inquadramento degli istruttori sportivi: tre scenari possibili

La stagione sportiva riparte tra mille difficoltà dovute agli effetti della pandemia, ai rincari dei costi fissi e, come sempre, all’annoso problema dell’inquadramento dei collaboratori sportivi che quest’anno, se possibile, si denota ancor più preoccupante per lo scenario di incertezza che si prospetta all’orizzonte

Contributo gestori impianti: le “FAQ” a Fiscosport

Sono giunti in redazione alcuni quesiti relativi al nuovo contributo a fondo perduto a favore dei gestori di impianti sportivi: abbiamo selezionato quelli che ci sembravano più emblematici offrendone la risposta nell’articolo che segue

Corsi di nuoto ed esenzione IVA

Dopo la risposta dell'Agenzia delle Entrate a un interpello in merito alla gestione dei corsi di nuoto in regime di esenzione IVA per attività didattica, cosa cambia per i corsi di nuoto? Molto, ma per pochi...

Resta connesso

2,857FansMi piace
210FollowerSegui

Ultimi articoli

Erogazioni contributi e trattamento IVA in presenza di accordi di partenariato...

0
In ambito di erogazione di contributi pubblici e privati, accade spesso che il soggetto assegnatario del contributo agisca sulla base di accordi di partenariato o di associazione temporanea di imprese (ATI) con altri soggetti. All’interno del perimetro di tali operazioni, occorre individuare il trattamento IVA delle somme erogate a favore dei soggetti che agiscono a valle del beneficiario diretto del contributo.
Fiscosport.it