Home La modulistica modelli Iva

modelli Iva

DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DEL NUMERO DI CODICE FISCALE (persone non fisiche)

0
Il modello può essere presentato dalle associazioni sportive dilettantistiche che svolgono solo attività istituzionale, direttamente dal legale rappresentante (anche a mezzo di persona appositamente delegata) all'Agenzia delle Entrate competente per domicilio fiscale nei seguenti casi: 1. DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DEL NUMERO DI CODICE FISCALE da parte delle associazioni NON CONTRIBUENTI IVA non in possesso del numero di codice fiscale; 2. DOMANDA DI DUPLICATO DEL CERTIFICATO DI ATTRIBUZIONE, da parte delle associazioni, contribuenti IVA e non, che abbiano smarrito il certificato di attribuzione: in tal caso la domanda è soggetta all'imposta di bollo; 3. COMUNICAZIONE DI VARIAZIONE DATI da parte delle associazioni non contribuenti IVA che abbiano riscontrato un errore nei dati presenti sul certificato di attribuzione ovvero che intendano comunicare una o più variazioni dei dati stessi. Tale domanda deve essere presentata all'Agenzia delle Entrate anche da parte delle associazioni sportive dilettantistiche che abbiano CESSATO l'attività IVA per la quale era stato attribuito un numero di partita IVA avente valore anche di codice fiscale (cessando la partita Iva ed avendo cura di spuntare un'apposita casella rimane attivo il codice fiscale). Il modello (allegato) deve essere compilato con la massima cura, possibilmente a macchina o in stampatello, IN TUTTE LE SUE PARTI e deve essere firmato dal legale rappresentante dell'associazione sportiva dilettantistica.

NUOVO MODELLO AA7/9 (dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione attività, da parte...

a cura della Dott.ssa Valentina Di Renzo, Consulente Provinciale Fiscosport Venezia Come riportato nella newsletter n. 6/2007 dell’8 febbraio 2007, il Decreto Bersani (D.L. 4.7.2006 n. 223) ha introdotto delle novità in materia di attribuzione del numero di partita iva (art. 37, commi 18, 19 e 20) ed ha aggiunto difatti una serie di disposizioni al corpo dell'art. 35 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 rubricato "disposizione regolamentare concernente le dichiarazioni di inizio, variazione e cessazione attività”. Quindi, l’associazione sportiva dilettantistica che vuole intraprendere un’attività di natura commerciale deve richiedere il numero di Partita IVA all'Agenzia delle Entrate, compilando il nuovo modello AA7/8. Si ricorda che

Resta connesso

2,744FansMi piace
206FollowerSegui

Ultimi articoli

I contributi a fondo perduto: strada non facile per i sodalizi...

0
Fra questioni sostanziali e questioni procedurali, il percorso per portare a casa i contributi ex art. 25 del Decreto Rilancio ed ex art. 1 del Decreto Sostegni non è del tutto lineare … e proprio oggi una pessima notizia!
Fiscosport.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la. nostra privacy policy.