Home In Evidenza Pagina 3

In Evidenza

Articoli in evidenza

Il lavoratore sportivo con partita IVA

0
L’art. 25 del d. lgs 36 indica che l’attività di lavoro sportivo "può costituire oggetto di un rapporto di lavoro subordinato o di un rapporto di lavoro autonomo". Quando si parla di lavoro autonomo ci si riferisce, oltre che alla collaborazione coordinata e continuativa, a coloro che avendo aperto la partita IVA svolgono l’attività sportiva ai sensi dell’art. 53 comma 1 del T.U.I.R. - che considera reddito da lavoro autonomo quello che deriva “dall’esercizio di arti e professioni ovvero l’esercizio abituale, anche se non esclusivo, di un’attività diversa da quelle di impresa”

Figura e inquadramento del lavoratore sportivo

In questo contributo analizzeremo il nuovo concetto di lavoratore sportivo - che delimita l’ambito di applicazione della legislazione speciale in materia di lavoro sportivo - e le tipologie contrattuali, con particolare attenzione alla fattispecie del lavoro autonomo nella forma della collaborazione coordinata e continuativa, quale naturale modello di riferimento che si adatta a molte situazioni di fatto largamente  diffuse nel settore

Il tesseramento e il vincolo sportivo

0
Il decreto correttivo recepisce la descrizione di tesseramento contenuta nel d. lgs. 36/2021, apportando alcune modifiche di rilievo e nel contempo ne disciplina in modo autonomo un suo effetto: il vincolo sportivo o di appartenenza.

Riforma dello sport e sicurezza

0
Come incide la Riforma in materia di sicurezza sul posto di lavoro? È un tema che riteniamo debba essere di appannaggio di un consulente in grado di trattare la materia con la giusta attenzione: per questo motivo abbiamo girato la domanda all’arch. Alessandra Pironi, da anni esperta di sicurezza in impianti sportivi, palestre e scuole di ballo

Obbligo corrispettivi telematici e fatturazione elettronica in regime 398

0
Si chiede se una a.s.d./s.s.d. in regime legge 398/91 che ha conseguito ricavi nell'anno precedente superiori a 25mila euro sia soggetta, dal 01/07/22, oltre alla fatturazione elettronica, anche all'invio dei corrispettivi telematici, stante comunque il fatto che gli enti in regime forfetario sono comunque esclusi dall'obbligo di certificare i corrispettivi. Inoltre si desidera sapere se vi siano novità circa l'obbligo dell'emissione delle fatture elettroniche in merito al computo del limite dei 25mila euro di ricavi conseguiti nell'anno precedente, cioè se occorra fa riferimento solo a quelli commerciali oppure al totale dei ricavi.

La riforma dello sport è definitiva

0
Il 28/09 u.s. il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo del decreto correttivo della c.d. “Riforma dello sport” (avente a oggetto: “Disposizioni integrative e correttive del d.lgs. 28/02/2021 n. 36: riordino e riforma delle disposizioni in materia di enti sportivi professionistici e dilettantistici”). A questo punto la riforma dello sport può considerarsi definitiva e, salvo rinvii dell’ultimo minuto (da operarsi in sede di legge di bilancio o di qualche decreto “milleproroghe”, e che non possono esclusi, considerato che diverse Federazioni Sportive avevano richiesto una proroga al 01/07/2023), sarà operativa dal 01/01/2023.

Approvato il decreto correttivo della Riforma dello sport

0
Il C.d.M. ha approvato ieri il decreto legislativo di modifica del d.lgs. 36/2021, intitolato “Riordino e riforma delle disposizioni in materia di enti sportivi professionistici e dilettantistici, nonché di lavoro sportivo”, sicuramente il più importante dei decreti emanati in attuazione della legge 86/2019, delega al Governo di dettare disposizioni “in materia di ordinamento sportivo, di professioni sportive nonché di semplificazione”.

Aiuti finanziari allo sport e ai collaboratori sportivi dai decreti “Aiuti-bis” e “Aiuti-ter”

0
È stata pubblicata in data 21 settembre 2022 la legge di conversione del c.d. decreto “Aiuti Bis” che contiene alcune disposizioni di interesse per il mondo sportivo in termini di sostegno finanziario. E da pochi giorni è in Gazzetta Ufficiale anche il decreto legge 23.09.2022, n. 144 , il c.d. "Aiuti ter"

Sospensione dei contributi previdenziali e assistenziali al 30 novembre 2022: ecco la circolare dall’INPS

0
Di seguito la sintesi di quanto chiarito dall'Istituto previdenziale a proposito della proroga della sospensione dei versamenti fiscali e previdenziali/assistenziali al 30 novembre 2022

Ricevuta, fattura o scontrino?

0
La a.s.d. che svolge attività non istituzionale e commerciale per le prestazioni eseguite può rilasciare una ricevuta o è obbligata a consegnare lo scontrino o la fattura?

Resta connesso

2,857FansMi piace
210FollowerSegui

Ultimi articoli

Erogazioni contributi e trattamento IVA in presenza di accordi di partenariato...

0
In ambito di erogazione di contributi pubblici e privati, accade spesso che il soggetto assegnatario del contributo agisca sulla base di accordi di partenariato o di associazione temporanea di imprese (ATI) con altri soggetti. All’interno del perimetro di tali operazioni, occorre individuare il trattamento IVA delle somme erogate a favore dei soggetti che agiscono a valle del beneficiario diretto del contributo.
Fiscosport.it