Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

1l_5-per-mille

Con la Circolare n. 7/2014 dell'Agenzia delle Entrate, pubblicata il 20 marzo scorso, si apre anche per il 2014 la procedura di iscrizione agli elenchi del 5 per mille.

 

L'istituto del 5 per mille, benchè siano sempre più forti le critiche sulla sua validità in termini di procedura e di effettività (si veda da ultima la bocciatura da parte della Corte dei Conti di cui si relaziona in questo articolo pubblicato nella Newsletter n. 2/2014), è stato riproposto anche per il 2014: la c.d. legge di stabilità per il 2014 (art. 1, co. 205, l. 147/2013) ha infatti confermato, senza modifiche, sia le tipologie di soggetti a cui può essere destinato il contributo da parte del contribuente sia le modalità di accesso al beneficio. Al punto che la Circolare n. 7/2014 dell'Agenzia delle Entrate (qui allegata) rinvia espressamente al documento di prassi dello scorso anno (Circolare 6/E/2013, scaricabile sul sito dell'Agenzia delle Entrate). 

1. Soggetti ammessi

Possono fare domanda di iscrizione agli elenchi del 5 per mille

  • gli enti del volontariato (Onlus, APS, associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori indicati dall’articolo 10, comma 1, lettera a) del Dlgs 460/1997, vale a dire assistenza sociale e socio-sanitaria, beneficenza, istruzione, formazione, ecc...)
  • gli enti della ricerca scientifica e dell’università, 
  • gli enti della ricerca sanitaria,
  • i Comuni di residenza dei contribuenti per lo svolgimento di attività sociali, e
  • le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal Coni purchè svolgare prevalentemente una delle seguenti attività:
    • avviamento e formazione allo sport dei giovani di età inferiore a 18 anni
    • avviamento alla pratica sportiva in favore di persone di età non inferiore a 60 anni
    • avviamento alla pratica sportiva nei confronti di soggetti svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari.

2.  Modalità di iscrizione

Vediamo in dettaglio come si devono muovere le a.s.d. che intendono partecipare al riparto del 5 per mille.

Ricordiamo anzitutto che

  1. presupposto per l'ammissione agli elenchi è l'affiliazione a una Federazione sportiva nazionale o a una disciplina sportiva associata o a un Ente di promozione sportiva riconosciuti dal Coni;
  2. chi vuole accedere al beneficio del 5 per mille di quest’anno deve, comunque, presentare la domanda anche se l’ha già inviata negli anni precedenti.

La domanda può essere presentata a partire dal 21 marzo, e c'è tempo fino al 7 maggio 2014.

E' necessario utilizzare il modello in pdf che va scaricato dal sito dell'Agenzia a questo link.

La domanda va trasmessa (ricordiamo, entro il 7 maggio) in via telematica direttamente dai soggetti interessati, se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure tramite gli intermediari abilitati a Entratel (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.): per la compilazione e la trasmissione telematica, l'Agenzia delle Entrate richiede l'esecuzione di una particolare procedura che prevede l'utilizzazione di uno specifico software scaricabile qui

3.  C.d. Remissione in bonis

Con l'introduzione nel nostro sistema della c.d. remissione in bonis la domanda di iscrizione può essere presentata anche oltre il termine fissato del 7 maggio purchè domanda e successive integrazioni documentali avvengano entro il 30 settembre 2014, e contestualmente venga versata la sanzione di 258 euro. Questa sorta di "salvagente" permette anche di sanare eventuali irregolarità relative alle varie documentazioni già presentate. 

Attenzione, perchè l'a.s.d. deve essere comunque in possesso dei requisiti richiesti per l’accesso al beneficio già dal 7 maggio, data di scadenza della presentazione della domanda di iscrizione.

4.  Le scadenze successive

Avremo occasione di ricordare al momento opportuno gli adempimenti e i relativi termini da rispettare successivamente alla prima scadenza del 7 maggio. 

Ricordiamo comunque (e lo riportiamo anche nello schema in calce alla presente news) che entro il 30 giugno prossimo il rappresentante legale dell’ente deve produrre una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che attesti il possesso dei requisiti necessari per avere diritto al 5 per mille, accompagnata da una fotocopia non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

Tale dichiarazione va presentata all’ufficio del Coni territorialmente competente.

5. La pubblicazione degli elenchi

L’Agenzia delle Entrate provvede alla redazione degli elenchi distinti per ciascuna delle tipologie di soggetti aventi diritto: quello degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche viene redatto sulla base delle iscrizioni pervenute in via telematica e pubblicato sul sito dell'Agenzia entro il 14 maggio prossimo.

Vi sarà poi tempo fino al 20 maggio per chiedere alla direzione regionale delle Entrate nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell'a.s.d. la correzione di eventuali errori relativi alla denominazione o alla sede dell’ente.

Gli elenchi degli iscritti, così corretti, verrano poi pubblicati entro il 26 maggio successivo, e poi periodicamente aggiornati a seguito della regolarizzazione delle domande di iscrizione e delle dichiarazioni sostitutive.

 

Adempimenti associazioni sportive dilettantistiche

Termini applicabili nell’esercizio 2014

Termine per l’iscrizione telematica

7 maggio 2014

Pubblicazione dell’elenco degli enti di volontariato iscritti

14 maggio 2014

Termine per la correzione di errori d’iscrizione nell’elenco

20 maggio 2014

Pubblicazione dell’elenco aggiornato degli enti iscritti al beneficio

26 maggio 2014

Termine per l’invio delle dichiarazioni sostitutive

30 giugno 2014

Termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione e/o delle successive integrazioni documentali

30 settembre 2014

Termine per il controllo, da parte del CONI, delle dichiarazioni sostitutive presentate

31 dicembre 2014

Trasmissione, da parte del CONI all’Agenzia delle Entrate, degli elenchi delle associazioni ammesse ed escluse dal beneficio

15 marzo 2015

Pubblicazione degli elenchi delle associazioni ammesse ed escluse, con indicazione delle scelte e degli importi

31 marzo 2015




a
A

Articoli Simili








Articoli in Evidenza

No data to display

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.