Newsletter Fiscosport n. 18/2021

Newsletter Fiscosport n. 18/2021

Newsletter Fiscosport n. 18/2021 del  02 Dicembre 2022 ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍ ‍

 

Professionisti esperti

in materie fiscali sportive e non profit

Questa newsletter  è  riservata a:      

Approfondimenti

Minori e certificato penale “anti-pedofilia” per a.s.d. e s.s.d. - Facciamo il punto

Torniamo dopo molti anni sulla disposizione dell’art. 2 del d.lgs. 39/2014, in quanto più di un lettore, nell’ultimo periodo, ha chiesto chiarimenti sulla sussistenza o meno in capo alle a.s.d. e s.s.d. dell’obbligo di richiedere il certificato penale presso il casellario giudiziale

I protocolli per le scuole di danza

Nulla di nuovo, ma alla riapertura dei corsi abbiamo rilevato non poca di confusione fra le varie associazioni, e sottolineare nuovamente alcune disposizioni può essere utile

Nuove Linee-guida per la pratica sportiva

Il 5 ottobre scorso il Dipartimento per lo Sport ha approvato le nuove “Linee Guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere”, aggiornate a seguito dell’emanazione del decreto che introduce l’obbligo del green pass. Nuove indicazioni anche per le piscine.

Credito d'imposta sanificazioni 2021

A partire dal 4 ottobre e fino al 4 novembre 2021 è possibile richiedere il credito d’imposta per le spese sostenute nei mesi giugno, luglio e agosto 2021 per l’acquisto di DPI e le spese di sanificazione dei locali.

‍5 per mille

5 per mille: i criteri della prevalenza di soggetti minori, anziani o svantaggiati

Ai fini dell’accesso al riparto del contributo del 5 per mille per le associazioni sportive dilettantistiche, si chiede quali siano i criteri per poter affermare nell’autocertificazione che l’associazione svolge in via prevalente: attività di avviamento e formazione allo sport dei giovani di età inferiore a 18 anni, oppure in favore di persone di età non inferiore a 60 anni ovvero attività nei confronti di soggetti svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari. È proprio il concetto di svolgere in via prevalente che non è chiaro: bisogna tener conto del numero di iscritti, dei fondi stanziati, oppure di qualche altro fattore? Ringrazio per la cortese attenzione

‍I vostri quesiti

I controlli sul Green Pass: come procedono nella pratica?

Si vorrebbe capire meglio come funzionano tecnicamente i controlli sul certificato verde green pass da parte delle autorità; il dubbio è il seguente: premesso che il titolare (o altra persona con delega) è l'unico autorizzato al controllo del green pass dei frequentanti una palestra, cosa accade in caso di controllo nel momento in cui il titolare mostra l'applicazione per il controllo sul cellulare, rispondendo che sono tutti regolari? Non potendo conservare copia cartacea viene creduto sulla parola? I verificatori possono accedere e chiederlo ai singoli o per la privacy non lo possono fare? Grazie

Gestione di attività di affitto impianto sportivo con annesso bar

Due soggetti privati hanno intenzione di prendere in affitto un impianto sportivo (campi di calcio a 8 e 5) dove all'interno è ubicato anche un bar (prevalentemente a servizio degli avventori dei campi). L'attività che si vuole svolgere è quella di affittare i campi a privati e/o scuole calcio con tariffe ad ora e il funzionamento del bar sarà a servizio degli utilizzatori dei campi. Si vuole gentilmente avere un parere circa la possibilità di costituire una s.s.d. con eventuale affiliazione con qualche Ente/federazione in modo tale che tutti gli incassi sia dei campi che del bar, usufruendo della legge 398/91, si possano considerare non commerciali; o in alternativa quale è il corretto inquadramento per l'attività che si vuole svolgere. Grazie per il prezioso servizio

Istruttrice con partita IVA e collaborazione con a.s.d.

Una istruttrice con partita IVA, in gestione separata, vorrebbe iniziare a collaborare con una a.s.d., riconosciuta dal Coni, e affiliata solo a un EPS. Si tratta di una istruttrice di ginnastica artistica e fitness priva di attestazioni rilasciate dalle relative Federazioni sportive. Una istruttrice con partita IVA, in gestione separata, vorrebbe iniziare a collaborare con una a.s.d., riconosciuta dal Coni e affiliata a un EPS. Si tratta di una istruttrice di ginnastica artistica e fitness priva di attestazioni rilasciate dalle relative Federazioni sportive. Si chiede se debba comunque procedere con la contribuzione ex-enpals e se possa rimanere in gestione separata. Si vorrebbe inoltre sapere se vi sono minimali contributivi annuali previsti dalla gestione ex-enpals e se, nel caso di doppia iscrizione (gestione separata ed ex-enpals), dovranno essere versati entrambe. Grazie

I Convegni di Fiscosport 

La Riforma dello Sport – Corso online con i Consulenti Fiscosport (a breve le nuove date degli incontri di aggiornamento!)

Più di un anno fa Fiscosport organizzava il Corso sulla Riforma dello sport, con la garanzia di aggiornare i propri lettori se e quando fossero intervenute novità: il momento è arrivato e stanno per arrivare anche i nuovi webinar... rimanete connessi!

Scadenzario

Le più importanti scadenze fiscali entro il 18 ottobre 2021

Di seguito gli adempimenti più importanti con scadenza entro il 18 ottobre 2021. Altre scadenze sul sito dell'Agenzia delle Entrate: in particolare per le associazioni senza Partita IVA (categoria G) e per le associazioni con Partita IVA (categoria E).

Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)

 Direttore Responsabile: Francesco Sangermano

 Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

 Copyright © 2013. All Rights Reserved.

‍Ricevi questa Newsletter perchè sei registrato al sito www.fiscosport.it

Se non desideri più le nostre informative clicca qui: