Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

Newsletter edizione : 19
19/2006 del 24 maggio 2006

9m_convegni-ed-eventi
La Città di Venezia - Direzione Politiche Educative e Sportive - Assessorato allo Sport e Servizi Sportivi - organizza il convegno presso la Sala San Leonardo a Venezia mercoledì 31 MAGGIO 2006 alle ore 17.30 . Intervengono : la dott.ssa Valentina Di Renzo , dottore commercialista in Venezia, Consulente Provinciale Fiscosport Venezia; la dott.ssa Laura Cantanna (nella foto) , dottore commercialista in Venezia, Collaboratrice della Redazione Fiscosport, esperte in materie fiscali sportive. Partecipano : il prof. Sandro Simionato , Assessore allo Sport; il dott. Roberto Sussberg , Dirigente Servizi Sportivi. L'ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria direttamente all'Assessorato allo Sport del Comune di Venezia, o, limitatamente agli utenti abilitati ai Servizi Fiscosport (*), cliccando qui: Prenotazione . (*) Il Comune di Venezia darà priorità alle prenotazioni effettuate dalle associazioni con sede nel comune stesso, per cui le prenotazioni degli utenti Fiscosport saranno inoltrate all'Assessorato allo Sport. Successivamente l'utente che ha effettuato la prenotazione riceverà l'accettazione (conferma) via mail, in base alla disponibilità di posti.

Continua ...

 

 

M_art-no-image
Nella modulistica fiscosport una fac.simile di istanza di rimborso Irap E’ in atto un contenzioso tributario presso la Corte di giustizia europea per giudicare la compatibilità della disciplina dell’IRAP con le leggi europee. L’avvocato generale Jacobs ha già depositato il 14 marzo 2006 per la seconda volta le proprie conclusioni, ritenendo che la VI direttiva IVA vieta l’imposta italiana (IRAP) poiché duplica le imposte già in vigore. La causa in oggetto è la C 475/03 per la violazione dell’art. 33 della VI direttiva IVA n. 77/388 CEE, che vieta agli stati membri di introdurre ogni tipo di tassa o imposta che possieda le caratteristiche di imposta sugli affari. La questione è stata sollevata presso la Corte di Lussemburgo dalla Commissione Tributaria Provinciale di Cremona in seno ad un ricorso presentato nel 2001.

Continua ...

 

11m_guide-e-vademecum
IL RAPPORTO DI LAVORO AUTONOMO L’Associazione sportiva per la realizzazione dei propri programmi, in armonia con i principi istituzionali fissati dallo Statuto e dalle deliberazioni degli organi sociali, può avvalersi della collaborazione di alcuni operatori. Questi ultimi possono compiere la loro attività in qualità di soci volontari, di lavoratori subordinati o sotto forma di lavoro autonomo. La scelta fra una delle tre forme di lavoro ora richiamate non può essere unilaterale, va definita da entrambe le parti costituenti il rapporto, sotto forma di espressa volontà. La sola espressione di volontà non è, però, sufficiente a fare considerare un rapporto in un modo piuttosto che in un altro, ma occorre la presenza o meno di altri importanti elementi tra cui spicca quello della subordinazione gerarchica che, se c’è, qualifica il rapporto in lavoro subordinato, se manca, fa propendere lo stesso in lavoro autonomo .

Continua ...

 

16m_le-dichiarazioni
In allegato un file .pdf con un esempio di compilazione del modello UNICO 2006 Enti non commerciali (associazione sportiva dilettantistica in regime 398/91) Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei modelli e relative istruzioni inerenti la dichiarazione dei redditi 2006, riteniamo utile fare un approfondimento dell’argomento con riguardo particolare ad enti che nel corso dell’anno 2005 hanno esercitato attività commerciale non occasionale. Preliminarmente è necessario osservare che termini e modalità di presentazione dei modelli di dichiarazione e di versamento delle imposte sono rimasti invariati . Ricordiamo, in questa sede, che l’obbligo di presentazione della dichiarazione unificata è previsto per tutti quegli enti il cui periodo d’imposta coincide con l’anno solare. E’ considerato periodo di imposta coincidente con l’anno solare anche quello che, ancorché di durata inferiore o superiore a 365 giorni, si chiude il 31 dicembre. E’ considerato periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare oltre il cosiddetto periodo “a cavallo” tra due anni solari, che può essere inferiore o superiore a 365 giorni, anche l’esercizio che si chiude anteriormente al 31 dicembre. La dichiarazione unificata accoglie:

Continua ...

 



a
A

Fiscosport informa:

ABBONAMENTO 2019

 

Basta poco per garantirsi un anno di aggiornamenti fiscosportivi!!! 

Info su costi e modalità alla pagina Abbonamenti

__PARTIAL EDIZIONI

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.