Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

19l_le-risposte-ai-quesiti

Il presidente di una a.s.d. ha ricevuto richiesta da parte dei soci atleti di poter frequentare la palestra e allenarsi negli orari di chiusura (quindi in assenza) degli allenatori; in considerazione del fatto che si tratta di soci regolarmente tesserati, si ritiene che dovrebbero poter usufruire degli spazi sede dell'associazione. Il dubbio è relativo alla responsabilità: chi risponde della sicurezza e dell'intervento in caso di malore?

 

Il problema della sicurezza è sempre molto delicato. Innanzitutto, non è stato specificato se gli atleti sono maggiorenni o minorenni, in quest'ultimo caso è assolutamente sconsigliabile lasciarli allenare da soli.

Con riguardo all'altra ipotesi (relativa alla maggiore età degli atleti), se da un lato essi hanno diritto all'utilizzo della sede, dall'altro è oltremodo evidente che devono essere rispettate tutte le prescrizioni in materia di sicurezza della struttura, in modo che un eventuale incidente potrebbe essere riconducibile a un utilizzo non corretto delle attrezzature con conseguente responsabilità a loro carico (purchè, giova ribadirlo, l'impianto e le attrezzature siano "a norma e sicuri").

Relativamente alla malaugurata ipotesi in cui un tesserato sia colto da malore, non sembra potersi ravvisare un'ipotesi di responsabilità a carico del Presidente purchè - anche in questo caso - sia rispettata la normativa in materia e quindi gli atleti siano provvisti di certificato medico valido e idoneo all'attività praticata.

Diverso sarà lo scenario successivamente al 1° gennaio 2016 quando - lo ricordiamo ancora una volta - entrerà in vigore l'obbligo della dotazione del defibrillatore per le a.s.d. (ad eccezione delle societa' dilettantistiche che svolgono attività sportive con ridotto impegno cardiocircolatorio, quali bocce - escluse bocce in volo -, biliardo, golf, pesca sportiva di superficie, caccia sportiva, sport di tiro, giochi da tavolo e sport assimilabili). Ai sensi della normativa attualmente in vigore, infatti, le a.s.d. non solo dovranno dotarsi di defibrillatore, bensì saranno altresì tenute ad assicurare, durante le gare e anche nel corso degli allenamenti, la presenza di una persona formata all'utilizzo del defibrillatore.


L'articolo è stato ispirato da...

utente Fiscosport n° 2561 - prov. di Ogliastra (OG) 08 Jul 2015 
Utilizzo spazzi soci

Sono presidente di una a.s.d.. Ho avuto una richiesta da parte dei soci atleti di poter frequentare la palestra ed allenarsi negli orari in cui e chiusa e di conseguenza non ci sono gli allenatori. Essendo soci regolarmente tesserati dovrebbero poter usufruire degli spazi sede dell'associazione. Mi chiedo però chi risponde della sicurezza e dell'intervento in caso di malore? Grazie


 


a
A

Articoli Simili








Articoli in Evidenza

No data to display

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.