Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

19l_le-risposte-ai-quesiti
 

Salve, sono il presidente di una associazione sportiva dilettantistica attiva negli sport nautici. L'associazione ha aderito al regime forfetario di cui alla legge 398/91. Vorrei porre un questito in merito al calcolo dell'IRES. Come sappiamo la somma dei proventi di natura commerciale moltiplicata per il coefficente di redditività (3%) determina il reddito imponibile ai fini IRES. La nostra associazione ha avuto nel corso dell'anno entrate commerciali (sponsorizzazioni sportive) e ha versato l'IVA su queste entrate commerciali nella misura del 90%. Il rimanente 10% dell'IVA rimane tra i proventi dell'associazione. A questo punto la mia domanda è se tra le entrate commerciali ai fini del calcolo dell'imponibile IRES è necessario sommare, oltre agli importi delle sponsorizzazioni sportive, anche il rimanente 10% dell'IVA che rimane tra i proventi.

risposta a cura della dott.ssa Valentina Di Renzo, Consulente Provinciale Fiscosport Venezia.

 

Gentile utente, l’I.V.A. a debito, nei confronti dell’Erario va quantificata (e versata, a cadenza trimestrale, entro il giorno 16 del 2° mese successivo alla scadenza di ciascun trimestre , con modello F24), secondo quanto segue :

-         nella misura del 90% dell’I.V.A. introitata in ragione delle fatture emesse per le prestazioni erogate di sponsorizzazione ,

-         nella misura dei 2/3 dell’I.V.A.  introitata in ragione delle fatture emesse per la cessione (costituzione) di diritti radio – televisivi,

-         nella misura del 50% dell’I.V.A. introitata in ragione degli altri corrispettivi commerciali , ivi compresi i proventi delle prestazioni pubblicitarie erogate.

L'I.V.A.introitata dall'Associazione Sportiva Dilettantistica optante per detta Legge n. 398/91 ma non versata non concorre alla determinazione del reddito e viene destinata ad una posta di ricavo assimilabile ad altre entrate di natura non commerciali. Ulteriormente, lo stesso non va computato tra i proventi commerciali ai fini della definizione del limite di € 250.000,00 per fruire della Legge 398/91.

 


L'articolo è stato ispirato da...

utente Fiscosport n° 5286 - prov. di Ancona (AN) 01 Apr 2006 
QUESITO N. 219 del 24/04/2006 - utente fiscosport n. 5286 - prov.di ANCONA

Salve, sono il presidente di una associazione sportiva dilettantistica attiva negli sport nautici. L'associazione ha aderito al regime forfetario di cui alla legge 398/91. Vorrei porre un questito in merito al calcolo dell'IRES. Come sappiamo la somma dei proventi di natura commerciale moltiplicata per il coefficente di redditività (3%) determina il reddito imponibile ai fini IRES. La nostra associazione ha avuto nel corso dell'anno entrate commerciali (sponsorizzazioni sportive) e ha versato l'IVA su queste entrate commerciali nella misura del 90%. Il rimanente 10% dell'IVA rimane tra i proventi dell'associazione. A questo punto la mia domanda è se tra le entrate commerciali ai fini del calcolo dell'imponibile IRES è necessario sommare, oltre agli importi delle sponsorizzazioni sportive, anche il rimanente 10% dell'IVA che rimane tra i proventi.


 


a
A

Articoli Simili








Articoli in Evidenza

No data to display

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.