Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

HOMEHOME

14m_la-redazione
L’estate, malgrado le incertezze meteorologiche, è arrivata anche per Fiscosport, e con essa anche la sospensione delle pubblicazioni, che riprenderanno come di consueto a metà settembre. Quest'anno ci salutiamo con una Newsletter particolare, dedicata quasi esclusivamente alle risposte ai Vostri quesiti: unica eccezione, infatti, sono due "pillole", una che accenna alle questioni relative alla fatturazione alla pubblica amministrazione, l'altra per dare conto degli aggiornamenti in materia di certificazione penale a seguito della recente emanazione della Circolare del Ministero della Giustizia del 24 luglio 2014.

Continua ...

 

18m_le-pillole-di-fiscosport
Il Ministero della Giustizia, con la Circolare del 24 luglio scorso, ha comunicato che il Sistema Informatico del Casellario (SIC) è stato modificato per permettere il rilascio del certificato del Casellario a richiesta del datore di lavoro, secondo l'art. 25-bis d.p.r. 313/2002, introdotto dal d.lgs. 39/2014 lotta contro l'abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile.

Continua ...

 

4209m
Dal 6 giugno 2014 le amministrazioni centrali dello Stato accettano solo le fatture in forma elettronica. Vediamo che succede per gli enti non profit.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Ad una società operante nel settore atletica leggera è stata chiesta da alcune società che operano in altri ambiti la possibilità di effettuare brevi corsi di 4-6 settimana rivolti ai propri associati: la società società può emettere fattura? E se sì, con che causale?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d. pone le seguenti domande: 1. ISCRIZIONE SOCIO - Al momento dell'iscrizione all'ASD all'aspirante socio DEVE essere richiesta oltre le normali generalità (cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo, recapiti, corso cui aderisce, ...) anche: A- Copia del Documento di Riconoscimento e/o del Codice Fiscale; B- Solo l'indicazione degli estremi del Documento di Riconoscimento e/o del Codice Fiscale; C- Null'altro. - I soci che si sono iscritti nel 2012 e che non hanno pagato la quota sociale (in quanto pari a zero) possono essere considerati soci anche per il 2013? 2. ISCRIZIONE TESSERATI - La U.I.S.P. Territoriale dice che per tesserare il socio che pratica una disciplina sportiva gli sono sufficienti le normali generalità indicate nella scheda d'iscrizione oltre il numero del Codice Fiscale. Non servono estremi o fotocopie del documento di riconoscimento. E' corretto? 3. Nessuno dei soci iscritti lo scorso anno ha pagato la quota associativa in quanto il Consiglio Direttivo l'aveva determinata pari a zero. I suddetti soci possono essere considerati tali anche per l'anno in corso, considerato che l'importo della quota associativa da versare era pari a zero? 4. E' corretto determinare la quota associativa pari a zero o si può incorrere in problemi in caso di eventuali verifiche fiscali? 5. E' corretta l'applicazione della Legge 398/91 da parte della ASD?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una asd incassa solo quote associative annuali e contributi specifici mensili per attività istituzionali (corsi di danza); al momento del pagamento viene bollato un tesserino associativo e il pagamento viene annotato come promemoria su un libretto. Alla fine dell'anno per il rendiconto annuale vengono emessi da un blocchetto di ricevute generiche tutti i pagamenti annuali della quota associativa e singoli mensili dei corrispettivi specifici per ogni singolo socio, e ne viene conservato l'originale in contabilità insieme a tutti i costi per eventuali controlli e nulla viene dato al socio. Per i genitori dei soci minorenni che chiedono la ricevuta per le detrazioni viene emessa una ricevuta riepilogativa di tutti i pagamenti dell'anno non messi in contabilità. Si chiede se si tratti di comportamento corretto o se la ricevuta riepilogativa vada sostituita con quelle mensili già emesse. Si chiede inoltre come dichiarare sullo stampato riepilogativo consegnato che l'incasso è avvenuto al momento della quietanza, in particolare se questo è stato invece incassato mensilmente.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Un lettore pone un quesito legato al commento alla sentenza n. 380/14 del Tribunale di Venezia pubblicato nelle Newsletter n. 14/2014: si chiede in particolare spiegazione a proposito del fatto che non vi siano accenni all'interpretazione della norma (a detta del lettore "assurda") secondo cui, qualora i compensi costituiscano l'unico introito, sarebbero da considerare non dilettantistici. Significa che gli atleti/allenatori in questione avevano tutti un altro reddito (tra l'altro prevalente) o erano a carico di un famigliare? Oppure che la suddetta norma non è stata nemmeno presa in considerazione? Si tratta di un dettaglio non da poco, perchè molti operatori/atleti/istruttori spesso sono disoccupati e non hanno altri introiti (nè riescono facilmente a trovare lavori "prevalenti)".

Continua ...

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Si riporta integralmente il quesito giunto in Redazione e a cui l'articolo che segue dà risposta: "La nostra ASD è regolarmente iscritta alla Federazione, al Registro tenuto dal Coni, è titolare di partita Iva ed opera in regime di contabilità legge 398/91. L'attività è sostenuta economicamente da entrate istituzionali (tessere annuali soci ordinari e sostenitori, elargizioni liberali) e da entrate commerciali (sponsorizzazioni e ricavi per pubblicità). Poichè ultimamente, causa crisi, i ricavi commerciali vanno scemando continuamente, avremmo individuato la possibilità di introitare somme tramite "simpatizzanti" alla nostra attività disponibili a versare piccole quote (5/10 euro), eventualmente rinnovabili di anno in anno. A fronte delle loro quote i simpatizzanti verrebbero omaggiati con un piccolo gadget di modico valore. Si chiede pertanto parere a codesta Direzione se gli incassi quote simpatizzanti possono essere considerati ricavi istituzionali e se i nominativi devono essere inseriti nel libro soci, ovviamente senza diritto di voto. Si chiede inoltre se l'emissione della ricevuta di pagamento quota annuale soci e simpatizzanti è obbligatoria o è sufficiente la registrazione in prima nota. Si ringrazia per la cortese attenzione e in attesa di una risposta si porgono doverosi ossequi."

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una A.S.D., a seguito di ordinanza giudiziaria, deve corrispondere a titolo di spese di lite alle due controparti € 1.000,00 "comprensive di spese e competenze", oltre a S.G. ed accessori di legge. Dato che le parti hanno inviato due notule molto diverse l'una dall'altra, è stato calcolato l'importo con le voci conosciute: Spese di Lite - € 1.000,00; Spese Generali 12,50% (€ 125,00) - € 1.125,00; CPA 4% (su € 1.125,00) - € 45,00; IVA 22% (su € 1125,00) - € 247,50; Totale da versare - € 1.417,50. Si chiede se questo computo sia corretto e a quanto ammonti la ritenuta di acconto, se dovuta da un'A.S.D. con il solo codice fiscale e non partita I.V.A.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una cooperativa sportiva dilettantistica, a mutualità prevalente, in regime di Legge 398/91, regolarmente iscritta al CONI e ad altri organismi sportivi, concede in uso a terzi alcuni spazi dell'impianto sportivo di sua proprietà per lo svolgimento di attività commerciali (bar, vendita di abbigliamento sportivo, attività medica rivolta all'attività sportiva). Gli utilizzatori di tali spazi agiscono autonomamente con proprie autorizzazioni e propria partita IVA. A fronte di ciò la Cooperativa richiede un corrispettivo che fattura regolarmente applicando l'IVA al 22%. L'IVA applicata su tali corrispettivi può essere assoggettata alla forfettizzazione del 50% cosi per come previsto dalla L. 368/91 potendo così considerare la concessione in uso degli spazi come attività connessa? Oppure l'IVA su tali prestazione deve essere versata per intero, non potendo la cooperativa detrarre l'IVA sugli acquisti?

Continua ...

 

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d. può gestire i centri estivi con contributo del comune? Gli animatori come vanno inquadrati? E i bimbi possono essere tesserati per avere copertura assicurativa? Devono necessariamente essere soci? Rientra nell'attività istituzionale o commerciale?

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d. in "regime 398" ha stipulato una convenzione con il Comune per la gestione della struttura utilizzata; il Comune dà una somma di denaro per manutenzione ordinaria, custodia, apertura, chiusura struttura, pulizia locali, ecc., oltre a farsi carico delle spese per le utenze (acqua, luce e gas) e per la manutenzione straordinaria. Si chiede se le somme ricevute rientrino o no tra quelle relative all'attività istituzionale svolta, e quale sia il comportamento corretto dal punto di vista fiscale.

Continua ...

 

19m_le-risposte-ai-quesiti
Una a.s.d. che ha optato per la legge n. 398 gestisce in convenzione gli impianti sportivi di proprietà comunale: qualora altra società sportiva prenda in locazione il campo a tempo indeterminato per i propri allenamenti, vi è obbligo di emettere fattura o è sufficiente un'attestazione formale di ricevuta?

Continua ...

 


1 2 3 ... 111 Next » (1-15/1651) | Per page: 15, 20


a
A

Fiscosport informa:

Il Servizio Quesiti offerto da Fiscosport agli Utenti regolarmente abbonati (in proprio o tramite Convenzione) è sospeso nei mesi di luglio e agosto e riprenderà a partire da settembre.

__PARTIAL EDIZIONI

Social

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.