Salta la paginazione e vai direttamente al contenuto della pagina

Professionisti esperti in materie fiscali sportive

L_art-no-image
 
Con una comunicazione in data 03/03/2011, indirizzata ai Comitati Provinciali, il segretario generale Raffaele Pagnozzi torna ad occuparsi della annosa questione del Registro, con particolare riferimento alla problematica della ri-affiliazione o “prima affiliazione” delle società sportive che non hanno ottemperato all’iscrizione al Registro entro il termine del 31/12/2010.

Il CONI, con la comunicazione allegata, è intervenuto per fare chiarezza in ordine al problema creatosi a seguito dell’impossibilità, a decorrere dal 01/01/2011, di procedere all’iscrizione al Registro da parte delle società sportive, costituite e affiliate da oltre 90 gg., che non hanno perfezionato l’iscrizione entro il 31/12/2010, come richiesto dalla delibera della Giunta Nazionale del giugno 2010.

In pratica il problema che si era creato consisteva nella necessità, per le associazioni inadempienti, di procedere ad una nuova affiliazione che avrebbe potuto comportare la perdita dei diritti sportivi acquisiti.

Per risolvere questa empasse, con la comunicazione in oggetto i CONI ha “inventato” una doppia “prima affiliazione”: una ai fini federali (quella originaria) ed una ai fini dell’iscrizione al Registro (quella “nuova”).
Trattasi di una posizione che solleva qualche perplessità, ma, trattandosi di indicazione operativa indirizzata alle Federazioni Sportive ed Enti di Promozione Sportiva non interessa più di tanto, in concreto,  i sodalizi sportivi.

Risultano invece di grande di grande interesse due passaggi della comunicazione:

1)    Il primo, relativo al 6° capoverso, in cui si ribadisce che, a partire da Gennaio 2011, l’iscrizione al Registro va effettuata inderogabilmente entro 90 gg.  dalla data di acquisizione del flusso di aggiornamento inviato dalle FSN/DSA/EPS;

2)    Ma, soprattutto, assume grandissima rilevanza l’ultimo paragrafo, che si riporta integralmente:

Si coglie infine l’occasione per informare che sono in corso colloqui con la Direzione Nazionale dell’Agenzia delle Entrate per approfondire il tema della correlazione tra il riconoscimento ai fini sportivi CONI ed il godimento delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa tributaria, relativamente al periodo 2006/2010 che, senza tema di smentita, può ritenersi fase transitoria e di costruzione del Registro CONI. I dettagli sulle intese raggiunte saranno oggetto di successive specifiche comunicazioni

Si conferma dunque, come già anticipato nella Newsletter Fiscosport  n. 4/2011 del 24 febbraio 2011, che sono in corso contatti per cercare di dare una risposta alla problematica sollevata dall’intensificarsi dei controlli fiscali sui sodalizi non iscritti al Registro o iscritti in ritardo rispetto all’entrata in vigore dello stesso.
Di grande rilevanza appare, anche in funzione dei contenziosi in corso, la dichiarazione evidenziata in grassetto circa la fase transitoria del Registro.





a
A

Articoli Simili








Articoli in Evidenza

No data to display

Condizioni di utilizzo | Trattamento dei dati | WebDesign


Fiscosport è una pubblicazione on-line registrata (Trib. Perugia n. 18 del 28/06/2011)
Direttore Responsabile: Francesco Sangermano
Fiscosport s.r.l. - PI e CF 01304410994 - n. REA 271620 - cap. soc. 10.000,00 euro i.v.

Copyright © 2013. All Rights Reserved.